Mille schermi persi dal 2000 ad oggi

Evento a Brescia Old Cinema con Abel Ferrara

(ANSA) - ROMA, 5 MAR - Buio in sala: la chiusura degli schermi è un'emorragia cominciata verso fine anni '80 e non ancora finita, seppure qua e là c'è qualche sporadica inversione di tendenza. I dati (Anec), anche quelli più recenti, sono chiari abbastanza: dal 2000 a dicembre 2014 in Italia è sceso il buio su 888 sale, perlopiù monosale (per un totale di 1.083 schermi). A fine maggio del 2011 in Italia erano aperte 1872 sale (3.936 schermi), a fine 2014, 1.725 (tra monosala e multisala per un totale di 3.913 schermi). Parlare di sale è ormai parlare di Old Cinema, anche se poi qualche exploit nel corso dell'anno si trova sempre, un evento come Star Wars o Checco Zalone.
    Old Cinema è anche il nome di un progetto culturale nato per la mappatura, documentazione e recupero delle sale perdute, incrociando i luoghi materiali - i cinema mappati o i loro fantasmi urbani - con i progetti innovativi e crossmediali e con i contenuti digitali. Oggi a Brescia uno degli eventi di Old Cinema, lunghi tutto l'anno è con Abel Ferrara

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA