Libia: Prodi, guerra ultima cosa da fare

Non possibile e conveniente dividere il Paese in tre

(ANSA) - GENOVA, 4 MAR - "La guerra è l'ultima cosa da fare, il problema libico è di una società sfrangiata con mille tensioni, con tribù, bande armate diverse. O c'è una vera unità che ti chiama, allora vai a ricostruire lo Stato, a fare la pace, oppure chiunque vada è nemico del popolo". È l'indicazione di Romano Prodi, a Genova a Palazzo Ducale, per partecipare al Festival di Limes. "Sulla divisione in tre parti della Libia non ne vedo la possibilità o la convenienza. E' vero che hanno una storia diversa le tre regioni, ma ormai lo Stato unitario c'è da molto tempo e le divisioni sono anche interne a queste tre regioni. Mi permetta di essere sospettoso che in caso di divisione o le potenze esterne o vicine potrebbero metterci la mano sopra", ha aggiunto. "In Libia serve un governo di unità nazionale che rappresenti veramente il Paese", ha sottolineato l'ex premier.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA