Cruz difende suo cambio passo su Snowden

Dapprima disse "reso servizio pubblico", poi "e' traditore"

WASHINGTON - Il candidato per la nomination repubblicana Ted Cruz si difende, durante il duello tv tra i contendenti Gop trasmesso da Fox, per aver cambiato idea su Edward Snowden e il Datagate. Dapprima il senatore del Texas aveva affermato che la 'talpa' Snowden aveva reso un "servizio pubblico", poi aveva aveva cambiato idea finendo per chiamarlo "traditore".
    Quest'ultima e' la posizione che sostiene ad oggi, sottolineando di essere convinto che bisogna raccogliere tutti gli elementi prima di giudicare. Da parte sua Donald Trump su Snowden ha affermato di aver sempre pensato che fosse una spia.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA