Papa: carità non è per lavarsi coscienza

Riceve in udienza Cor Unum e ricorda Enciclica di Ratzinger

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 26 FEB - L'atto di carità "non è solo un'elemosina per lavarsi la coscienza, include un'attenzione d'amore rivolta all'altro". Lo ha detto il Papa ricevendo in udienza i partecipanti al congresso di Cor Unum a dieci anni dall'Enciclica di Papa Benedetto XVI 'Deus caritas est'.
    Papa Francesco ha sottolineato che la "carità ricevuta e donata è il cardine della storia della Chiesa e della storia di ciascuno di noi". "La carità sta dunque al centro della vita della Chiesa - ha aggiunto - e ne è veramente il cuore, come diceva santa Teresa di Gesù Bambino. Sia per il singolo fedele, sia per la comunità cristiana nel suo insieme vale la parola di Gesù, secondo cui la carità è il primo e il più alto dei comandamenti". "L'Anno giubilare che stiamo vivendo è anche l'occasione per ritornare a questo cuore pulsante della nostra vita e della nostra testimonianza, al centro dell'annuncio di fede: Dio è amore", ha evidenziato Francesco.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA