Siria: Turchia continua raid anti-curdi

Erdogan dichiara: 'Legittima difesa contro attacchi milizie Ypg'

(ANSA) - ISTANBUL, 17 FEB - La Turchia "non ha alcuna intenzione" di interrompere i suoi bombardamenti contro le postazioni curde nel nord della Siria, avviati sabato scorso come "legittima difesa" dai loro attacchi. Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, ribadendo che Ankara considera le milizie curdo-siriane dell'Ypg come un gruppo terroristico legato al Pkk (i miliziani curdi della Turchia) e non intende permettere la creazione di una roccaforte curda a ridosso del suo territorio. Una posizione che non tiene in alcun conto il fatto che i combattenti curdi finora sono gli unici ad aver ottenuto vittorie di sostanza contro i terroristi dello Stato islamico.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA