Indagine Procura Torino su frasi Salvini

Per verificare sussistenza reato vilipendio ordine giudiziario

(ANSA) - TORINO, 15 FEB - Il Procuratore della Repubblica di Torino, Armando Spataro, ha avviato degli accertamenti sulle espressioni contro la magistratura pronunciate dal segretario federale della Lega Nord Matteo Salvini in occasione del congresso piemontese del Carroccio. Il magistrato, che ha affidato l'incarico alla Digos di Milano, vuole verificare la sussistenza del reato di vilipendio dell'ordine giudiziario.
    Ieri, il leader della Lega, intervenendo dal palco del congresso piemontese del Carroccio, aveva detto: "Se so che qualcuno, nella Lega, sbaglia sono il primo a prenderlo a calci nel culo e a sbatterlo fuori. Ma Rixi è un fratello e lo difenderò fino all'ultimo da quella schifezza che è la magistratura italiana. Si preoccupi piuttosto della mafia e della camorra, che sono arrivate fino al Nord".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA