Draghi,no acquisto sofferenze banche

Banche centrali impegnate a nessun aumento requisiti capitale

(ANSA) - BRUXELLES, 15 FEB - Il presidente della Bce Mario draghi smentisce le voci secondo cui la Bce e il governo italiano sarebbero in trattativa per l'acquisto di crediti deteriorati delle banche da parte di Francoforte: "Non mi risulta nessun contatto tra Bce e governo italiano", ha detto Draghi, "non so da dove si prenda questa notizia, non stiamo comprando nulla, si tratta di vedere se queste sofferenze in un particolare formato Abs possono essere accettate come collaterale". Ipotesi questa già prospettata dal Tesoro. Il presidente Bce non vede aumenti dei requisiti di capitale: "I governatori delle banche centrali e i capi della supervisione hanno indicato che sono impegnati a non aumentare significativamente i requisiti generali di capitale per il settore bancario".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA