Rogo Prato, condannati padroni capannone

Tra le fiamme della fabbrica morirono sette operai cinesi

(ANSA) - PRATO, 12 FEB - Il giudice Giulio Fanales ha condannato a 6 anni e 6 mesi di reclusione Giacomo e Massimo Pellegrini, i due fratelli pratesi proprietari del capannone dove all'alba del primo dicembre 2013 morirono bruciati in un incendio sette operai cinesi.
    I reati per cui sono stati condannati sono omicidio colposo plurimo e incendio colposo, mentre sono stati assolti dall'accusa lesioni aggravate. La sentenza è andata oltre le richieste del pubbLico ministero Lorenzo Gestri, che nella sua requisitoria, aveva chiesto una condanna complessiva a 4 anni e 10 mesi per ciascuno dei due fratelli.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA