Siria: al via conferenza donatori Londra

Sos su profughi. 70 delegazioni, Gentiloni per l'Italia

(ANSA) - LONDRA, 4 FEB - Sono l'emergenza profughi e le prospettive di ricostruzione della Siria, devastata da una guerra civile che non accenna a fermarsi e ha gia' fatto 250.000 morti e milioni fra sfollati e profughi, le questioni al centro della quarta Conferenza dei donatori iniziata stamane a Londra con una colazione di lavoro ristretta fra i leader di alcune delle delegazioni dei 70 Paesi coinvolti. L'impegno annunciato e' di moltiplicare gli stanziamenti previsti dalla precedente conferenza in Kuwait - in parte disattesi - per arrivare a un totale di 9 miliardi di dollari (8,3 miliardi di euro).
    A presiedere i lavori ci sono la Gran Bretagna e la Germania - presenti David Cameron e Angela Merkel - assieme a Norvegia, Kuwait e Onu. La delegazione Usa e' guidata invece dal segretario di Stato, John Kerry, quella dell'Ue dal presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, e quella italiana, dal titolare della Farnesina, Paolo Gentiloni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA