Spese pazze Liguria, processo a n.2 Lega

Rixi e 22, anche presidente Consiglio regionale Bruzzone (Lega)

(ANSA) - GENOVA, 2 FEB - Il giudice per l'udienza preliminare Roberta Bossi ha rinviato a giudizio 23 tra ex e attuali consiglieri regionali indagati nell'inchiesta sulle spese pazze sostenute con i soldi dei gruppi regionali dal 2010 al 2012. Tra le persone rinviate a giudizio anche Edoardo Rixi, vice di Matteo Salvini e assessore regionale allo Sviluppo Economico, Francesco Bruzzone, anche lui leghista e attuale presidente del Consiglio regionale, e Matteo Rosso capogruppo di Fratelli d'Italia. Secondo l'accusa, sostenuta dal pm Francesco Pinto, i consiglieri si sarebbero fatti rimborsare spese private con soldi pubblici spacciandole per attività istituzionali. Le accuse, a vario titolo, sono di peculato e falso. Prosciolto, perché il fatto non sussiste, Mario Amelotti, ex contabile del Pd, mentre Maurizio Torterolo (Lega) ha patteggiato due anni. Il processo inizierà il prossimo otto gennaio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA