Firme false,19 richieste parte civile

Giudice si riserva. Legali indagati chiedono rinvio

(ANSA) - TORINO, 26 GEN - Sono 19 le richieste di costituzione di parte civile presentate, in tribunale a Torino, all'udienza preliminare per le presunte irregolarità nella raccolta delle firme per alcune liste a sostegno della candidatura di Sergio Chiamparino alle ultime elezioni regionali. Tra queste quelle degli esponenti leghisti Roberto Cota e Patrizia Borgarello, che con il suo ricorso al Tar ha fatto partire il procedimento amministrativo per il quale si attende la sentenza del Consiglio di Stato. Il giudice, Paola Boemio, si è riservata la decisione.
    Sono dieci le richieste di rinvio a giudizio nei confronti di politici, funzionari e semplici attivisti Pd. L'accusa parla di firme taroccate, autenticazioni irregolari, interi elenchi vergati dalla stessa mano in una manciata di giorni, dal 22 al 25 aprile 2014, perché era scoppiato un mini-caos nelle candidature e si temeva di non riuscire a fare in tempo. I legali degli imputati hanno chiesto il rinvio di una decina di giorni per attendere il Consiglio di Stato.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA