Draghi,prospettive inflazione meno rosee

Divergenza Fed-Bce del tutto naturale

(ANSA) - DAVOS, 22 GEN - Le prospettive inflazionistiche sono cambiate e "c'è meno da essere ottimisti" non solo per il forte calo dei prezzi petroliferi, ma anche per "la revisione al ribasso delle prospettive di crescita delle economie emergenti".
    Lo ha detto il presidente della Bce, Mario Draghi, a un colloquio durante il Forum economico mondiale. Sulla divergenza fra i tassi negli Usa fissati dalla Fed, che ha imboccato un percorso al rialzo, e la Bce che resta in una posizione espansiva, Draghi ha poi spiegato che è "del tutto naturale".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA