Unioni civili: Lega raccoglie firme

Parlamentari sulle piazze per appoggiare emendamenti 'contro'

(ANSA) - ROMA, 21 GEN -"No al ddl Cirinnà. Su mamma e papà non si scherza". E' lo striscione esposto dai parlamentari della Lega Nord e di "Noi con Salvini" in piazza al Pantheon a Roma per protestare contro il ddl sulle Unioni Civili della senatrice Pd. Deputati e senatori del Carroccio hanno avvio una raccolta firme tra i cittadini per appoggiare "i 5000 emendamenti della Lega depositati a Palazzo Madama". "Un'azione simbolica - spiega il capogruppo al Senato Gian Marco Centinaio - per bloccare un provvedimento oscuro ed anticostituzionale. Il disegno di legge presentato va chiaramente contro la Costituzione, un tentativo che rispediamo al mittente". "Il ddl Cirinnà è una follia - fa eco il presidente dei deputati leghisti Massimiliano Fedriga - I bambini hanno diritto ad una madre ed un padre. I casi della vita, sfortunatamente, a volte non consento questo ma non si può imporre per legge. Noi difendiamo i diritti dei più piccoli".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA