Ong e Ue, Israele cessi politica colonie

Netanyahu respinge pressione e attacca Anp di Abu Mazen

(ANSA) - TEL AVIV, 19 GEN - Si accentua la pressione Ue e delle associazioni dei diritti umani contro Israele per gli insediamenti ebraici in Cisgiordania. Oggi l'ong Human Rights Watch (Hrw) ha invitato, in un rapporto, aziende e compagnie a smettere di finanziare, fornire servizi e avere rapporti commerciali con le colonie israeliane in Cisgiordania. E i ministri degli esteri di Bruxelles hanno appena intimato allo stato ebraico di "mettere fine alle attività di insediamento e di smantellare gli avamposti eretti da marzo 2001". Una pressione respinta dal premier Benyamin Netanyahu, che ha attaccato "l'istigazione" dell'Autorità nazionale palestinese (Anp) del presidente Abu Mazen, indicando "l'odio" come frutto di quest'ultima. E da Otniel - la colonia in Cisgiordania dove due giorni fa una israeliana di 38 anni è stata uccisa a coltellate in casa sua da un palestinese di 16 anni - ha risposto alla Ue affermando che "chiunque voglia vedere la verità sul conflitto tra Israele e i palestinesi" dovrebbe visitare il luogo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA