Juncker,Renzi non offenda commissione Ue

L'Italia non dovrebbe criticarla, flessibilità introdotta da noi

(ANSA) - BRUXELLES, 15 GEN - "Esito sempre a esprimermi con lo stesso vigore con cui Renzi si rivolge a me, perché non aggiusta sempre le cose". Così il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker. "Ritengo che il primo ministro italiano, che amo molto, abbia torto a vilipendere la Commissione a ogni occasione, non vedo perché lo faccia" perché "l'Italia a dir la verità non dovrebbe criticarla troppo" in quanto "noi abbiamo introdotto flessibilità contro la volontà di alcuni Stati membri che molti dicono dominare l'Europa". Juncker ha aggiunto: "a fine febbraio mi recherò in Italia, perché l'atmosfera tra l'Italia e la Commissione non è delle migliori", "Renzi si lamenta sempre che non sono mai stato in Italia da quando sono diventato presidente della Commissione".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA