Migranti,Msf protesta e lascia Pozzallo

Appello alle autorità italiane affinchè i deboli siano priorità

(ANSA) - ROMA, 30 DIC - L'organizzazione medico-umanitaria Medici Senza Frontiere lascia il Centro di prima accoglienza e soccorso di Pozzallo e chiude il progetto di supporto psicologico nei Centri di Accoglienza Straordinaria della Provincia di Ragusa. "Non ci sono le garanzie minime per una collaborazione efficace" spiega Msf rinnovando "il proprio appello alle autorità italiane affinché sviluppino risposte concrete e di lungo termine: i bisogni delle persone più vulnerabili devono essere la priorità".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA