Istat: da droga a prostituzione 1% Pil

Valore aggiunto attività illegali circa 16 mld

(ANSA) - ROMA, 4 DIC - Nel 2013, il valore aggiunto connesso alle attività illegali vale circa 16 miliardi di euro, pari all'1% del Pil. Lo afferma l'Istat. Le attività illegali entrate nel sistema dei conti nazionali sono traffico di droga, prostituzione e contrabbando di sigarette.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie