Isis ammette sconfitta a Kobane

Due miliziani su video, grazie soprattutto a raid coalizione

(ANSA) - BEIRUT, 31 GEN - I jihadisti dell'Isis hanno riconosciuto per la prima volta di essere stati sconfitti nella battaglia per la conquista della città curda di Kobane, nel nord della Siria, vicino al confine con la Turchia. In un video della Aamaq News, agenzia filo-Isis, due miliziani ammettono la sconfitta dovuta, affermano, soprattutto ai bombardamenti aerei della coalizione a guida Usa. La notizia della liberazione di Kobane, "ripulita" dai jihadisti, era stata data lunedì da attivisti e leader curdi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA