Per governo Usa, Huawei è in lista nera

Il fondatore Ren,'bene le parole di Trump ma hanno poco impatto'

(ANSA) - ROMA, 3 LUG - Nonostante le parole pronunciate sabato scorso da Donald Trump, Huawei sarebbe ancora considerata dal governo Usa come iscritta nella lista nera del commercio, una misura che vieta al colosso cinese di comprare prodotti americani. A dimostrarlo è una email inviata da un funzionario governativo al personale del Dipartimento del Commercio, in cui si spiega che Huawei va trattata da azienda presente nella lista nera.
    L'email, di cui riferisce il sito di Reuters, è scritta da John Sonderman, un vicedirettore all'Ufficio per l'industria e la sicurezza, che è un'agenzia del Dipartimento del Commercio specializzata in sicurezza nazionale e alta tecnologia. Nel testo si spiega al personale come contenersi quando riceve richieste di licenze da parte di aziende Usa che vogliono vendere prodotti a Huawei. L'indicazione è di considerare la società cinese come "presente sulla lista nera".
    L'email arriva come un chiarimento dopo quanto detto sabato da Donald Trump al presidente cinese Xi Jinping, a cui il tycoon ha promesso che consentirà alle aziende americane di vendere a Huawei.
    La compagnia di Shenzhen, dal canto suo, ha tentato di minimizzare la portata complessiva della vicenda. Il fondatore di Huawei, Ren Zhengfei - riferisce il Financial Times - ha affermato che "le dichiarazioni del presidente Trump sono positive per le aziende americane, e anche Huawei è disposta a continuare a comprare prodotti da aziende americane". Tuttavia, ha aggiunto, "non vediamo un grande impatto su ciò che stiamo facendo attualmente. Ci concentreremo comunque sul fare bene il nostro lavoro".(ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA