Alibaba: Jack Ma loda lavoro, da noi 12 ore per 6 giorni

Il lavoro non è sacrificio ma "una vera benedizione"

Per sopravvivere ad Alibaba, il colosso dell'e-commerce fondato da Jack Ma, la regola aurea è "996": dalle 9 del mattino alle 9 di sera, 6 giorni a settimana. In Italia si discute sulla riduzione dell'orario di lavoro, a parità di salario, come leva per ridistribuire ricchezza e per aumentare l'occupazione, secondo la proposta del presidente Inps Pasquale Tridico, ma in Cina il tema del dibattito è l'opposto.

Da diversi giorni il tema riscalda le discussioni dei 'netizen' tanto che il Global Times, il tabloid del Quotidiano del Popolo ("voce" del Pcc), ha dato conto di come gli straordinari, comuni tra le compagnie Internet per molti anni, sono oggetto di aspre critiche dopo la diffusione della "lista nera", virale online, di 84 compagnie hi-tech (tra cui Alibaba) che pressano i dipendenti con la "996".

In un meeting interno, Ma ha detto di non volere persone che guardano alle "tipiche" 8 ore quotidiane, secondo un resoconto sull'account Weibo (il Twitter cinese) di Alibaba. Sposa il "996": il lavoro non è un sacrificio, non lede i diritti delle persone, ma è una "vera benedizione".

Lo scorso settembre il fondatore di Alibaba ha deciso si lasciare ogni incarico nella società, a 50 anni. A dispetto della giovane eta' andra' in pensione perche', come lui stesso ha detto in un'intervista di qualche tempo fa: "non voglio morire in ufficio ma in spiaggia, sotto un ombrellone".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA