Huawei: "Ue non ha nel mirino aziende specifiche"

Presidente Junker, "combinare innovazione con sicurezza, ma non discusso con Cina"

L'Ue "non prende di mira venditori o fornitori specifici" di infrastrutture per il 5G, ma il nodo è "combinare l'innovazione con la sicurezza, che vanno mano nella mano". Così il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker al termine del vertice Ue-Cina, confermando quanto detto dal premier cinese Li sul fatto che la questione Huawei-5G non è stata discussa.

"Entrambe le parti devono trattare con equità le imprese", per cui "ci deve essere la presunzione d'innocenza, finora non sono state ricevute lamentele" sull'operato delle società 5G" cinesi, quindi "l'importante è trattarsi gli uni con gli altri con equità". Così il premier cinese Li al termine del vertice Ue-Cina, precisando che durante questo "non abbiamo parlato" della questione Huawei e 5G.


   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA