La Cina sarà il primo mercato del 5G

Studio, 460 mln connessioni nel 2025, più di Usa e Ue insieme

La Cina, primo mercato al mondo della telefonia mobile, sarà il più grande mercato delle nuove reti cellulari di quinta generazione. Nel 2025 il Paese asiatico conterà 460 milioni di connessioni 5G, più di Europa (205 milioni) e Usa (187 milioni) messi insieme. Il dato emerge da un nuovo rapporto della Gsma, l'associazione globale degli operatori mobili.

La Cina ha chiuso il 2018 con 1,2 miliardi di utenti di telefonia mobile, confermando la leadership mondiale. Il settore l'anno scorso ha generato un valore di 5.200 miliardi di yuan cinesi (circa 680 miliardi di euro), pari al 5,5% del Pil cinese.

L'ecosistema 'mobile', si legge ancora nello studio, nel 2018 ha sostenuto direttamente e indirettamente 8,5 milioni di posti di lavoro, e ha dato un contributo in tasse all'erario di 583 miliardi di yuan (76 miliardi di euro). Il 5G, secondo gli esperti, darà ulteriore slancio al settore. Nei prossimi due anni gli operatori mobili cinesi investiranno nelle nuove reti una cifra stimata in 401 miliardi di yuan (52 miliardi di euro). E nel 2023, proprio grazie al 5G, il settore darà all'economia cinese un contributo di 6mila miliardi di yuan (quasi 790 miliardi di euro).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA