In Russia presto 'criptorublo', c'è l'ok di Putin

Ministro Comunicazioni, altre monete digitali saranno vietate

MOSCA - Il presidente russo Vladimir Putin ha ordinato l'emissione di un moneta crittografata nazionale. Così il ministro delle Comunicazioni Nikolay Nikiforov dopo una riunione a porte chiuse. Il 'criptorublo', così come è stato soprannominato, è destinato a divenire l'unica divisa digitale autorizzata in Russia. Nikiforov ha infatti affermato che una volta che il 'criptorublo' sarà rilasciato, il conio di altre monete digitali (come il Bitcoin, ndr) sarà vietato e sarà interamente regolato dal governo.

"Sono molto fiducioso che creeremo il 'criptorublo' per una semplice ragione: se non lo faremo noi lo faranno i nostri vicini nella Comunità Economica Euroasiatica entro un paio di mesi", ha aggiunto Nikiforov. Tutte le operazioni finanziarie effettuate con il 'criptorublo' saranno tassate. L'imposta - del 13%, ovvero la flat-tax in vigore oggi in Russia - sarà applicata anche all'apprezzamento del valore. Lo riporta RT.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA