Russiagate: Obama avvertì Zuckerberg su 'fake news'

Lo riporta il Washington Post

ROMA - Barack Obama aveva avvertito Mark Zuckerberg, invitandolo a prendere seriamente la minaccia delle 'fake news' e della disinformazione politica. Lo riporta il Washington Post, sottolineando che Obama si era rivolto personalmente a Zuckerberg incontrandolo in una stanza privata a Lima, in Peru', due mesi dall'elezione di Donald Trump.

Nel suo appello al numero di Facebook, Obama ha messo in evidenza che se Facebook e il governo non avessero fatto di più per affrontare la minaccia, le conseguenze sarebbero state ancora peggiori nella prossima campagna elettorale. L'indiscrezione arriva mentre Facebook e' nel mirino del Congresso dopo aver rivelato la vendita di spazi pubblicitari ad una societa' russa durante le elezioni del 2016.

Il social media ha consegnato al procuratore speciale per il Russiagate, Robert Mueller, i link delle pubblicita' e si e' impegnato a collaborare con le autorita'.

E Facebook diventa pesante in Borsa. I titoli del social media perdono il 3,56% risentendo del pressing del Congresso americano sulla società per le fake news. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA