Snapchat delude con conti profondo rosso, -21% a Ny

Pesa una tantum costo Ipo, delude crescita utenti

NEW YORK - Snap Inc, la società a cui fa capo Snapchat, crolla in Borsa. I titoli Snapchat perdono il 21,02% a 18,15 dollari per azione. A pesare sono i conti deludenti, con perdite nel primo trimestre per 2,2 miliardi di dollari e ricavi in aumento a 149,6 milioni di dollari dai 38,8 milioni di dollari del 2016, ma sotto i 158 milioni su cui scommetteva il mercato.

I risultati deludenti mettono in evidenza la mastodontica sfida di fronte alla quale si trova Snapchat, ovvero competere con colossi del calibro di Facebook e Twitter. Le perdite nel primo trimestre sono salite a 2,2 miliardi di dollari contro un rosso di 104,6 milioni di dollari dello stesso periodo dello scorso anno. Il peggioramento e' legato ai costi sostenuti per la quotazioni in Borsa e alle spese per i compensi: complessivamente le due voci hanno pesato per 2 miliardi di dollari. Sotto le attese anche i ricavi, balzati a 149,6 milioni di dollari dai 38,8 milioni di dollari del 2016, ma sotto i 158 milioni su cui scommetteva il mercato. Ma a preoccupare maggiormente e' la 'voce' chiave del numero degli utenti: quelli attivi giornalieri sono saliti del 36% a 166 milioni, in rallentamento rispetto allo scorso anno e sotto le attese degli analisti.

Snapchat sta investendo per costruire una nuova piattaforma pubblicitaria in modo da poter competere con Facebook. Il colosso di Mark Zuckerberg sta facendo sue molte delle novita' introdotte da Snapchat, riproponendole sulle sue piattaforme. da qui la necessita' di Snapchat di muoversi velocemente per bruciare sul tempo la rivale. Se il mondo della pubblicita' guarda con crescente interesse a Snapchat, l'unica piattaforma a saper raggiungere i Millennial, gli investitori sono scettici.

Il loro timore e' che la crescita degli utenti non tornera' ad accelerare, il rischio e' che anche gli inserzionisti decidano di allontanarsi dalla piattaforma.


   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA