Verizon verso nozze con Yahoo, ottiene sconto

Motore ricerca vola a Ny con nuovo accordo, ignora cyberattacchi

NEW YORK - Yahoo vola in Borsa ai massimi da un anno, con l'accordo con Verizon che si avvicina. I titoli del motore di ricerca chiudono in aumento dell'1,40%, incuranti della nuova allerta lanciati agli utenti su possibili cyberattacchi nel 2015 e nel 2016, successivi quindi al maxi furto di dati di un miliardo di persone del 2013. La possibilita' di nuove brecce nella sicurezza era gia' stata resa nota in dicembre, ma solo negli ultimi giorni Yahoo ha iniziato a comunicare con i clienti.

A rassicurare il mercato sono le indiscrezioni sulla revisione dell'accordo di acquisto da parte di Verizon. Il colosso delle telecomunicazioni avrebbe ottenuto uno 'sconto' di 250-350 milioni di dollari sul prezzo iniziale di 4,83 miliardi di dollari. Uno scontro proprio per lo scandalo del cyberattacco del 2013, tenuto nascosto da Yahoo. Verizon si impegnerebbe anche a condividere i costi legali di possibili azioni contro Yahoo per il furto di dati. La nuova intesa dovrebbe essere annunciata a giorni. 

Per Yahoo e i suoi azionisti si tratta di un sospiro di sollievo. Lo scandalo aveva infatti vacillare l'accordo, con Verizon che non aveva nascosto le sue perplessita' sulla chiusura. Ma di recente i manager del colosso delle telecomunicazioni hanno iniziato a premere affinche' l'intesa venisse siglata, cosi' da poter procedere all'integrazione fra Yahoo e AOL. Se il nuovo accordo sara' siglato, la transazione potrebbe essere chiusa in aprile, anche se resta l'incognita dell'indagine della Sec. La Consob americana sta indagando per accertare se Yahoo abbia deliberatamente nascosto agli investitori il maxi attacco del 2013. Fino a che la Sec non avrà dato il suo libera con l'indagine, Yahoo non potrà tenere l'assemblea degli azionisti per l'approvazione dell'accordo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA