Tra 5 anni boom di rete 5G, agevolerà Internet delle Cose

Rapporto Ericsson, video dominerà sempre più traffico dati

Entro il 2021 ci saranno 150 milioni di sottoscrizioni alla rete 5G, quella che permette anche la connessione tra oggetti (lavatrici, frigo, termostati) per il cosiddetto Internet delle Cose. A guidare l'espansione Corea del Sud, Cina, Stati Uniti e Giappone. Lo dice il Mobility Report di Ericsson, stilato periodicamente.

Secondo lo studio, inoltre, sempre entro il 2021 il traffico di dati generato dai dispositivi mobili crescerà 10 volte. Si prevede che i contenuti video (vedi YouTube e Netflix) costituiranno il 70% del traffico. Infine, secondo lo studio, l'Africa (su cui stanno puntando con progetti 'ad hoc' colossi come Facebook e Google) diventerà un continente sempre più connesso: entro la fine di quest'anno le sottoscrizioni alla telefonia mobile saranno 1 miliardo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA