Assistente virtuale per il Comune di Siena, è un robot

Si chiama Caterina, contro file e senza orari, anche in inglese

Si chiama Caterina e sarà la prima assistente virtuale in Italia che si occuperà dell'ufficio anagrafe di un Comune supportando il cittadino in ogni fase della prestazione a Siena. Si tratta di un 'chatbot' sviluppato con la piattaforma Algho e "avrà lo scopo di semplificare l'accesso alle informazioni relative ai servizi pubblici e la richiesta di documenti all'intero dell'Ufficio Anagrafe, come il cambio di residenza o il rinnovo della carta d'identità, fino all'invio digitale del documento richiesto, con valore legale", spiega una nota dell'azienda QuestIT specializzata in soluzioni di Intelligenza Artificiale.

"La nuova tecnologia - si sottolinea ancora - valorizza la sfida dell'amministrazione 4.0, con un prodotto specifico e innovativo realizzato su misura per la pubblica amministrazione, rivolto anche a persone diversamente abili e replicabile per altri servizi ed enti pubblici e privati". Da casa o dallo smartphone il residente non dovrà più sottoporsi ad estenuanti file e orari di apertura, ma avrà un dialogo diretto con l'assistente virtuale attraverso la piattaforma online messa a disposizione dal Comune di Siena e accessibile anche alle persone non udenti e non vedenti.

Il sistema è realizzato in italiano e inglese, con l'obiettivo di valorizzare la politica di integrazione per i residenti del Comune di Siena e facilitare i servizi ai cittadini stranieri e agli studenti dell'Università di Siena e dell'Università per Stranieri. Presentazione pubblica il 3 settembre, nella Sala delle Lupe, in piazza del Campo a Siena.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA