Apple, 1 mln per i 'bug' in iPhone e Mac

L'azienda amplia il programma di ricompense a tutti i prodotti

(ANSA) - ROMA, 09 AGO - Apple mette sul piatto fino a un milione di dollari per ricercatori ed esperti che riescono a scovare falle di sicurezza nei software dei suoi dispositivi. La compagnia di Cupertino ha alzato la posta in palio e ha esteso il suo programma di "bug bounty", cioè di ricompensa in cambio della scoperta di "bug", per includere tutti i suoi prodotti.
    Oltre agli iPhone, ci saranno riconoscimenti in denaro per chi trova vulnerabilità anche nei computer Mac, in iCloud e nei sistemi operativi dell'Apple Watch, dell'iPad e della Apple Tv.
    Ad annunciare la novità è stato Ivan Krstic, responsabile della sicurezza di Apple, nel corso della Black Hat, la conferenza sulla cybersecurity che si tiene a Las Vegas.
    Obiettivo della mossa è incentivare le persone a ricercare, e a comunicare all'azienda, le vulnerabilità che potrebbero essere sfruttate dai criminali informatici.
    L'ammontare della ricompensa va di pari passo con la gravità della falla, e quindi con l'entità del danno che gli hacker potrebbero arrecare. In precedenza la massima ricompensa riconosciuta da Apple era di 200mila dollari.(ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA