Apple nel mirino dell'Antitrust russo

Alla base una richiesta di Kaspersky Lab su app per smartphone

(ANSA) - ROMA, 08 AGO - Il Servizio federale antimonopoli (Fas) della Russia ha avviato un'indagine su Apple per presunto abuso di posizione dominante. L'indagine - spiega l'Antitrust russo in una nota diffusa stamani - prende il via da un reclamo di Kaspersky Lab, una società di sicurezza informatica russa che in passato è finita nel mirino di Donald Trump con l'accusa di spionaggio.
    Kaspersky Lab imputa a Apple di averle impedito di aggiornare la sua applicazione di parental control, chiamata "Safe Kids", facendole perdere alcune funzioni, allo scopo di favorire "Screen Time", un'applicazione di Apple che offre funzioni simili per controllare l'uso di smartphone e tablet da parte dei bambini.
    L'Antitrust russo, che ha programmato un'audizione per il 13 settembre, osserva che nel mondo diversi altri sviluppatori di app per il parental control hanno lamentato restrizioni e impedimenti a seguito del lancio di "Screen Time" da parte di Apple. Tra queste la spagnola "Qustodio" e l'ucraina "Kidslox", che si sono rivolte alla Commissione europea.(ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA