Videogiochi, il 51% del mercato arriva dal 'mobile'

Il settore cresce del 13,3% grazie a smartphone e tablet

Il mercato mondiale dei videogiochi nel 2018 raggiungerà i 138 miliardi di dollari, con il settore mobile che sfonderà la quota del 50%, attestandosi al 51%, e Pc e console a dividersi il resto quasi in parti uguali. Le previsioni sono del centro studi Newzoo, secondo cui nel mondo ci sono ormai 2,3 miliardi di 'gamers'. Per il settore, sottolinea il rapporto si tratta di una crescita del 13,3% rispetto all'anno precedente.

"Il mobile gaming nell'anno corrente continuerà ad essere il segmento maggiore - scrivono gli esperti - proseguendo un decennio di crescita a due cifre iniziato quando il primo iPhone è stato lanciato nel 2007. In totale i ricavi da mobile cresceranno del 25,5% rispetto all'anno precedente, raggiungendo i 70,3 miliardi di dollari. L'80% di questa cifra viene dagli smartphone, e il resto dai tablet".

Da qui al 2021 il trend sarà mantenuto, prevede Newzoo, con il mercato che arriverà a 180 miliardi nel 2021, anno in cui la quota del mobile sfiorerà il 60%. Anche per console e Pc si prevede un mercato in crescita, anche se più lenta. A trainare i guadagni è soprattutto l'Asia, con il Giappone che ha il terzo mercato in assoluto ma in cui il mobile ha le stesse dimensioni di quello americano con un terzo degli utenti. Gli Usa sono in testa alla 'classifica', seguiti dalla Cina. 

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA