Apple ripara falla in sistema operativo Mac, scuse a utenti

Vulnerabilità consentiva accesso a pc

ROMA - Apple ripara la falla di sicurezza dell'ultimo sistema operativo dei suoi computer, MacOS High Sierra, e si scusa con gli utenti.

"Siamo molto dispiaciuti per questo errore - spiega Cupertino in una nota - e ci scusiamo con tutti gli utenti Mac, sia per il rilascio del sistema con questa vulnerabilità sia per la preoccupazione che ha causato. I nostri clienti meritano di meglio. Stiamo facendo una verifica dei nostri processi di sviluppo per evitare che ciò accada di nuovo".

Scovata da uno sviluppatore turco, la falla consentiva a chiunque di entrare nei computer della Mela morsicata aggirando ogni tipo di protezione e parola chiave.

"Quando i nostri ingegneri della sicurezza sono venuti a conoscenza del problema martedì pomeriggio - prosegue Apple -, abbiamo immediatamente iniziato a lavorare su un aggiornamento che chiudesse la falla di sicurezza. Questa mattina, a partire dalle 8:00, l'aggiornamento è disponibile per il download e, a partire da più tardi nel corso della giornata, verrà installato automaticamente su tutti i sistemi con l'ultima versione (10.13.1) di macOS High Sierra. La sicurezza è una priorità assoluta per ogni prodotto Apple e purtroppo siamo inciampati in questa versione di macOS".

La vulnerabilità, aveva spiegato l'informatico Lemi Orhan Ergin in un tweet, permetteva di entrare nei pc Mac inserendo "root" come nome utente e lasciando bianco il campo della password. Così facendo si entrava nel computer con un'utenza di sistema che dava pieno controllo del dispositivo.

Apple, in attesa di riparare la falla, aveva pubblicato istruzioni sulla pagina di supporto aziendale a questo indirizzo web.

 

 

 


   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA