Elon Musk, non sono il creatore dei bitcoin

Secondo blog, il miliardario e' dietro pseudonimo Satoshi Nakamoto

NEW YORK - Elon Musk nega di essere il creatore del Bitcoin. ''Non e' vero'' dice in un tweet il miliardario visionario che sta dietro Tesla e Space X. E si spinge anche oltre: ''un amico mi ha dato un Bitcoin alcuni anni fa, ma non so neanche dove sia''.

La precisazione segue le indiscrezioni riportate dal blog Medium, secondo il quale Musk si nasconderebbe dietro lo pseudonimo Satoshi Nakamoto, il creatore del Bitcoin. Dietro lo pseudonimo si susseguono da anni indiscrezioni sulla sua vera identita' che resta un mistero.

Nel frattempo il Bitcoin supera i 10.000 dollari almeno in Corea del Sud, dove su ben tre piattaforme di scambi la criptovaluta schizza sopra la soglia psicologica considerata un possibile spartiacque per il suo successo. Sui listini americani Coinbase e Gemini, il Bitcoin non ha invece ancora toccato questa soglia. Il traguardo appare pero' a portata di mano, nonostante gli scettici.

Nell'audizione alla commissione bancaria del Senato per la sua conferma, Jerome Powell, nominato da Donald Trump alla guida della Fed dopo Janet Yellen, spiega come a suo avviso le criptovalute saranno un motivo di preoccupazione nel ''lungo, lungo termine'': per ora l'industria non e' abbastanza grande da avere un impatto sulla politica della Fed.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA