Assistenti vocali Alexa e Cortana 'parlano' tra loro

Intesa Amazon-Microsoft, utenti potranno usarli indipendentemente da piattaforma

ROMA - Amazon e Microsoft fanno stringere amicizia ai loro assistenti vocali, rispettivamente Alexa e Cortana. Le due compagnie hanno annunciato un'intesa che consente agli utenti di utilizzare entrambi i sistemi indipendentemente dalla piattaforma. In termini pratici entro la fine dell'anno, se si utilizza un computer Windows si potrà chiedere al suo assistente Cortana di aprire Alexa. Viceversa, usando l'altoparlante Echo di Amazon si potrà chiedere ad Alexa di aprire Cortana.

I due assistenti virtuali hanno specificità diverse. Ad esempio, gli utenti di Amazon potranno usare Cortana per controllare l'agenda di lavoro o farsi leggere un'email. Viceversa, con Alexa si potrà ascoltare musica e fare shopping online. Oltre ad Alexa e Cortana, nel settore degli assistenti vocali ci sono Siri di Apple, Google Assistant e il più recente Bixby di Samsung.

"Assicurarci che Cortana sia disponibile ai nostri clienti ovunque e su qualsiasi dispositivo è una nostra priorità", ha detto l'ad di Microsoft Satya Nadella, secondo cui l'intesa "è un grande passo verso questo obiettivo".
"Il mondo è grande e sfaccettato. Ci saranno molteplici agenti intelligenti di successo, ognuno con accesso a set diversi di dati e con diverse aree di competenza", ha osservato l'ad di Amazon, Jeff Bezos. "Insieme i loro punti di forza si completeranno diventando ancora più utili per gli utenti".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA