Intelligenza artificiale falsifica video, esperimento su Obama

'Incolla' audio su viso e modifica labiale

ROMA - L'intelligenza artificiale da rimedio a potenziale "assist" per le fake news: ricercatori americani hanno sviluppato un sistema che potrebbe facilitare la creazione di video artefatti di qualcuno che parla. La tecnologia messa a punto è in grado di "incollare" un audio sulle labbra di qualcuno in un video, modificando in modo opportuno l'immagine del labiale. Ad ottenere questo risultato è stata l'Università di Washington con audio e filmati dell'ex presidente Usa Barack Obama.

Si tratta di un "risultato mai ottenuto prima", affermano gli scienziati, e che può servire per "migliorare i sistemi di video conferenza nei meeting". Ma potrebbero esserci anche risvolti inquietanti. Il sistema converte un file audio estrapolato da un discorso in un labiale realistico che viene "incollato" sul volto della persona preso da un video: è capace insomma di "far dire" a qualcuno cose mai dette in quell'occasione. E magari in futuro cose mai dette in assoluto. Un utilizzo del genere viene esplicitamente respinto dai ricercatori, ma non è impossibile da concepire.

Oltre che dall'ateneo Usa, la ricerca è stata finanziata anche da colossi come Samsung, Google, Facebook e Intel. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA