Il 92% degli italiani si crede immune dagli hacker

Ogni minuto catalogate 176 nuove minacce, quasi tre al secondo

ROMA - Il 92% degli italiani non crede di poter diventare vittima dei cyber criminali e il 46% non installa soluzioni di sicurezza sui propri dispositivi. E' il dato allarmante riferito al nostro paese se si pensa che la media mondiale è del 74%. Mentre vengono catalogate 176 nuove minacce cyber ogni minuto, quasi tre al secondo. E nel 2016 è cresciuto dell'88% il ransomware, cioè quel virus che prende in ostaggio i dati dei nostri dispositivi e li restituisce dopo un riscatto.

"Purtroppo gli italiani si dimostrano ancora troppo poco attenti alla loro sicurezza online. Questo ha portato più di un utente su cinque a diventare vittima dei cyber criminali", commenta Morten Lehn, General Manager per l'Italia di Kaspersky Lab.

Altri dati li snocciola il Global Threat Intelligence di McAfee Labs che registra notevoli trend di crescita: il numero complessivo dei nuovi 'malware' è cresciuto del 24% nel 2016 arrivando a 638 milioni di campioni. Impennata del 99% per i virus malevoli che colpiscono i dispositivi mobili.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA