Microsoft, Cortana non userà più Google

Assistente digitale navigherà online solo con Edge e Bing

Cortana, l'assistente virtuale e vocale di Windows 10, farà ricerche online per gli utenti solo con il browser Edge (che ha rimpiazzato Internet Explorer) e col motore di ricerca Bing, entrambi software di Microsoft. Lo ha annunciato la compagnia di Redmond sul suo blog spiegando che Cortana dà il meglio di sé lavorando con gli altri programmi della famiglia Microsoft e solo così è in grado di garantire il miglior servizio possibile agli utenti.

La novità si traduce nell'impossibilità per i consumatori di avviare ricerche online - solo partendo da Cortana - con altri programmi rivali, come Chrome e Firefox, e di effettuare ricerche con altri motori di ricerca come Google. Tali software potranno essere utilizzati con Windows 10, ma non sfruttando le potenzialità di Cortana.

Il "search box" di Cortana - configurato come un assistente digitale personale - si apre nella barra dei menù di Windows 10 e consente agli utenti di condurre ricerche veloci fra applicazioni sul pc, documenti, impostazioni e anche sul web.

Alimentata dal motore di ricerca di Microsoft, Bing, Cortana "è stata concepita per funzionare insieme a Edge", spiega la compagnia. Tuttavia, prosegue, con l'adozione del nuovo sistema operativo "abbiamo ravvisato che alcuni programmi aggirano la progettazione di Windows 10 per reindirizzare gli utenti ad altri motori di ricerca che non sono stati pensati per Cortana.

Il risultato per gli utenti è un'esperienza del servizio compromessa e meno affidabile".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA