Telegram, 'supergruppi' di 5mila utenti

Chat saranno pubbliche, visibili a esterni tramite link

Telegram, l'applicazione di chat criptate, potenzia i cosiddetti "supergruppi" che ora potranno contare fino a 5 mila membri. Il limite era stato esteso a mille utenti appena quattro mesi fa, dai 200 iniziali di una chat di gruppo. Queste chat inoltre diventano pubbliche: si potrà mostrare lo scambio di messaggi anche a chi non è membro di un gruppo attraverso un apposito link. Un modo per continuare a sostenere la crescita di utenti che nelle scorse settimane hanno raggiunto i 100 milioni, con una crescita del 60% in 9 mesi.

    Gli utenti che verranno aggiunti a un "supergruppo" avranno accesso a tutta la cronologia dei messaggi. Le notifiche, data l'ampiezza di chat simili, saranno automaticamente "silenziose" - novità introdotta poche settimane fa - e chi vorrà potrà optare per le tradizionali notifiche che compaiono ogni volta che qualcuno vi scrive. Gli amministratori dei supergruppi avranno a disposizione strumenti in più per bloccare e segnalare eventuali utenti 'spam', che si servono impropriamente dello strumento. I gruppi saranno pubblici, opzione attiva fin da subito negli Usa e in Europa, attraverso dei link. Anche chi non vi fa parte può leggerne il contenuto ma per partecipare alla discussione deve unirsi alla chat. Inoltre gli amministratori potranno mettere in evidenza alcuni messaggi, facendo in modo che anche i nuovi iscritti li vedano subito in cima alla conversazione, fissi.

    Nata due anni e mezzo fa per opera dei fondatori del social network russo VK, Telegram ha da poco superato la soglia dei 100 milioni di utenti attivi al mese, con 350 mila nuovi iscritti al giorno. Quotidianamente sulla piattaforma passano 15 miliardi di messaggi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA