Tassisti contro Uber, sciopero il 18 marzo

Manifestazione a Roma, 10.000 autisti attesi da tutta Italia

I tassisti sono sul piede di guerra contro Uber e le auto a noleggio con conducente: il 18 marzo ci sarà lo sciopero generale della categoria e una manifestazione nazionale a Roma alla quale sono attesi più di 10.000 autisti da tutte le città italiane.

La protesta è "contro la deregolamentazione del settore - spiegano i responsabili nazionali dei sindacati dei tassisti - attraverso gli emendamenti alla legge 21/92 in discussione alla Commissione del Senato, che favorirebbe oligopoli e multinazionali a discapito del servizio pubblico".

La protesta dei tassisti contro Uber è forte in tutto il mondo, manifestazioni ci sono state nelle ultime settimane in molte capitali europee.

A Londra otre 8 mila Black Cab londinesi hanno paralizzato Whitehall, una delle arterie principali della capitale della Gran Bretagna. A Parigi 1500 vetture hanno bloccato gli accessi agli aeroporti di Charles De Gaulle e Orly, scatenando una guerriglia urbana con pneumatici bruciati e lancio di lacrimogeni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA