Apple ammette bug su stato batteria

E dal 29 gennaio iTunes Radio diventerà a pagamento

- ROMA - Su iPhone 6s e 6s Plus l'ultima versione di iOS, il sistema operativo 'mobile' di Apple, contiene un "bug" relativo all'indicatore della percentuale di batteria residua: per via di una falla nel software non mostra la percentuale esatta di autonomia della batteria dello smartphone. Lo ammette la compagnia di Cupertino nella sua pagina di supporto online dove, in attesa di risolvere definitivamente il problema, dà consigli agli utenti su come superare l'inconveniente.
    Nel frattempo Apple annuncia che dal 29 gennaio iTunes Radio, il servizio di radio in streaming rivale della piattaforma americana Pandora, diventerà a pagamento: per ascoltare le stazioni radio - fatta eccezione per Beats 1 - bisognerà essere abbonati a Apple Music.
    Il bug di iOS che riguarda l'indicatore della percentuale di batteria era stato segnalato da numerosi utenti tanto da indurre Apple a intervenire. "Se la percentuale della batteria del tuo iPhone 6s o 6s Plus non si aggiorna", scrive la compagnia sul suo sito, ecco cosa fare: riavviare l'iPhone e impostare la modalità automatica di data e orario. Il problema infatti sembrerebbe causato dai cambiamenti di fuso orario, fatti a mano o in modo automatico quando si viaggia.
    Apple intanto manda un importante avvisto agli utenti di iTunes Radio - servizio di radio in streaming disponibile in Usa e Australia, lanciato nel 2013. La piattaforma non sarà più gratuita, grazie alla pubblicità, da fine gennaio, scrive il sito 9to5mac, ma sarà inclusa nel pacchetto Apple Music (circa 10 dollari al mese). Beats 1, la stazione online disponibile 24/7 a livello globale, sarà l'unica opzione "free" per gli ascoltatori di Apple.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA