Microsoft, nuovi chip supportati solo da Windows 10

Arrivano dettagli su HoloLens, batteria e campo visivo limitati

Microsoft forza la mano per spingere la diffusione di Windows 10, il suo ultimo sistema operativo, in ambito aziendale. La compagnia di Redmond ha infatti annunciato che Windows 10 sarà l'unico a essere aggiornato per sfruttare al meglio le potenzialità dei nuovi processori per pc che saranno costruiti da Amd, Qualcomm e Intel. Windows 7 e Windows 8.1, invece, riceveranno questo tipo di aggiornamenti fino al luglio del 2017.

Gli utenti aziendali avranno quindi 18 mesi di tempo per passare dai vecchi sistemi operativi a Windows 10. Windows 7, spiega Microsoft sul suo blog, riceverà comunque gli aggiornamenti di sicurezza fino agli inizi 2020, e Windows 8.1 fino al gennaio 2023.

Windows 10 è anche la piattaforma degli HoloLens, gli occhiali di Microsoft per la realtà aumentata su cui ora arrivano nuovi dettagli. Bruce Harris, technical evangelist di Microsoft, ha spiegato che i visori avranno una batteria che dura fino a 5 ore e mezza con un uso medio, e appena 2 ore e mezza con un uso intenso.

Limitato sembra anche il campo visivo: indossando gli occhiali - ha detto Harris - sarà come vedere uno schermo da 15 pollici da 60 centimetri di distanza. Questo aspetto, così come la batteria, sarà però migliorato in futuro.

Gli HoloLens, in arrivo per gli sviluppatori in questo trimestre, supporteranno a livello nativo tutte le app di Windows 10, e sarà possibile collegare due o più visori in modo che più utenti vedano la stessa cosa. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA