Ministro Pisano, gruppo lavoro su odio online

Con l'obiettivo di trovare soluzioni, le leggi non bastano

Un gruppo di lavoro interministeriale per studiare il fenomeno dell'odio in rete. È lo strumento messo in campo dal ministero per l'Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione di cui ha parlato il ministro, Paola Pisano, all'appuntamento che si è tenuto all'Università Cattolica di Milano, 'Rendiamo il web un posto più sicuro', promosso da Telefono Azzurro in occasione del Safer Internet Day, la Giornata mondiale per la sicurezza in Rete istituita e promossa dalla Commissione Europea.

"Come nostro ministero - ha spiegato il ministro - abbiamo istituito un gruppo di lavoro insieme al dipartimento per l'Editoria, al ministro della Giustizia, al ministro della Famiglia, per iniziare a studiare il fenomeno dell'odio on line e riuscire a immaginare delle possibili soluzioni, dei suggerimenti. Questo è un fenomeno all'interno di internet che va studiato con molta attenzione e ci siamo resi conto che non bastano le leggi o vietare determinati comportamenti per riuscire ad avere l'effetto che noi desideriamo". "C'è tanto da formare, tanto da lavorare insieme e riuscire a mettere come primo punto dell'agenda il fatto di diminuire il digital divided e insegnare alle persone l'utilizzo dei nuovi strumenti, dare maggiore consapevolezza", ha concluso.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie