Google, dipendenti chiedono una svolta "green"

Zero emissioni e stop contratti con aziende cge usano combustibili fossili

Google dovrebbe avere una vera e propria 'svolta verde', con un piano per arrivare a zero emissioni entro il 2030 e lo stop a tutti i contratti con società che favoriscono l'uso di combustibili fossili.

A chiederlo all'azienda è una lettera aperta firmata finora da oltre 1100 dipendenti e pubblicata sul sito Medium.com, che prende anche di mira i finanziamenti di 'big G' a gruppi di pressione negazionisti dei cambiamenti climatici. Oltre alle richieste già citate la lettera, indirizzata al 'Chief Financial Officer' di Google Ruth Porat, richiede all'azienda di non collaborare con gruppi che mettano in pericolo i rifugiati o altre persone che sono alla 'frontiera' dei cambiamenti climatici.

"Google è una compagnia globale - si legge nella lettera - con miliardi di utenti in tutto il mondo, molti dei quali stanno già subendo gli effetti del disastro climatico. Nel suo codice di condotta si richiede il rispetto per gli utenti e per le loro opportunità". L'appello arriva dopo che un mese fa il Guardian aveva rivelato che la compagnia aveva finanziato in passato diversi gruppi negazionisti dei cambiamenti climatici. I dipendenti di Google, così come quelli di altre grandi aziende come Amazon e Microsoft, hanno aderito anche agli 'scioperi per il clima'. 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA