FB, comitato privacy in intesa con Usa

Negozia con Ftc, misure in aggiunta a multa da 3-5 miliardi dlr

Facebook starebbe negoziando un accordo con la Federal Trade Commission (Ftc) statunitense che impegnerebbe il social network a creare un comitato indipendente di supervisione sulla privacy e a nominare un responsabile della privacy approvato dalla Ftc. A riferire l'indiscrezione è il sito Politico.com, secondo cui le misure sarebbero in aggiunta alla multa da 3-5 miliardi che pende su Facebook per lo scandalo di Cambridge Analytica, e per la quale l'azienda di Mark Zuckerberg ha già fatto un accantonamento. Stando all'accordo, il comitato si riunirebbe ogni tre mesi ed emanerebbe rapporti periodici in tema di privacy; a farne parte potrebbero essere anche i membri del cda di Facebook.

Sempre secondo le fonti, la Ftc avrebbe "essenzialmente" un potere di veto sulla scelta del manager responsabile della privacy. Al momento - evidenzia Politico - non sono chiari i poteri né del manager, né del comitato.

Secondo l'intesa, inoltre, il creatore e Ceo di Facebook, Mark Zuckerberg, sarebbe "responsabile designato per la conformità" e avrebbe la responsabilità dell'attuazione delle politiche sulla privacy.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA