In Australia cade drone durante un test 5G

Faceva parte progetto Facebook per provider globale servizi internet

Un drone di sorveglianza di grado militare, impegnato in un progetto che dovrebbe aiutare Facebook a diventare un provider globale di servizi internet, si sarebbe schiantato durante un volo sperimentale segreto nella regione desertica di Kimberley in Australia nord-occidentale. A quanto riferisce oggi in esclusiva The Australian. Il drone, un Airbus Zephir con apertura alare di 25 metri che va ad energia solare e capace di volare nella stratosfera per diverse settimane, avrebbe dovuto condurre una missione di un mese a partire dall'inizio di aprile ma, secondo fonti citate dal quotidiano, ha subito un incidente dopo il decollo.

Il volo doveva dimostrare le capacità di comunicazione di Facebook e del pseudosatellite di alta quota di Airbus (High Altitude Pseudo-Satellite, o HAPS), in vista di una conferenza in Egitto nei prossimi mesi. In quell'occasione si prevede che varie compagnie competeranno per il controllo dello spettro Wi-Fi nell'attuazione della rete mobile 5G. Secondo gli esperti, assicurarsi un HAPS appropriato potrà essere cruciale nella spinta di Facebook per espandere il suo servizio internet e la fornitura di impianti. Il volo sperimentale doveva dimostrare che uno Zephir equipaggiato con la tecnologia designata poteva assicurare servizi di internet in diversi siti di test remoti sul terreno.

I tentativi di Facebook di connettere "il prossimo miliardo" di utenti internet sono stati criticati per il potenziale di seminare divisioni, come la diffusione di discorsi di incitamento all'odio responsabili della violenza etnica in Myanmar e la disseminazione propaganda per il presidente delle Filippine Rodrigo Duterte. 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA