Ong Usa a Facebook e Google, piu' trasparenti su censura

Enti diritti digitali chiedono più info su eliminazione post

L'organizzazione no-profit Electronic Frontier Foundation (Eff), insieme ad altri gruppi che difendono i diritti digitali, chiede ai big dei social media come Facebook e Google di essere più trasparenti sulle censure che applicano. In un documento congiunto, chiamato "Principi di Santa Clara", le ong fissano gli standard di base che le compagnie tecnologiche dovrebbero seguire per "rafforzare le loro politiche di moderazione".

Nel documento si chiede alle realtà online di fornire più dettagli sul numero complessivo dei post rimossi e degli account sospesi, insieme ai vari motivi che hanno determinato tali scelte. Queste informazioni, si legge, dovrebbero essere fornite dalle società in un rapporto trimestrale.

In generale a Facebook, Google si chiede di offrire una guida dettagliata alla community sui contenuti permessi e proibiti, e di notificare agli utenti colpiti da sospensione o rimozione le ragioni alla base di questi provvedimenti. Le persone colpite devono essere inoltre messe in condizione di fare ricorso.

"Facebook e Google di recente hanno fatto alcuni passi per migliorare la trasparenza. Ma non è abbastanza", spiega l'Eff. "Speriamo di vedere le aziende abbracciare i Principi di Santa Clara e alzare ancora l'asticella della trasparenza e della responsabilità".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA