Google, migliaia di app su Play store violano la privacy dei bimbi

Studio Usa, raccolgono dati personali di 'under 13'

NEW YORK - Migliaia di app gratuite disponibili su Google Play Store potrebbero violare la legge sulla protezione della privacy dei bambini, 'seguendoli' sul web. E' quanto rivela uno studio riportato dal Washington Post e condotto su 6.000 app, molte delle quali raccolgono dati personali di bambini con meno di 13 anni senza il consenso dei genitori.

''E' un fallimento del mercato'', afferma Serge Egelman, co-autore dello studio e responsabile della ricerca sulla privacy all'Università della California.

"Prendiamo in seria considerazione lo studio, di cui stiamo esaminando i risultati. Proteggere i bambini e le famiglie è una priorità assoluta e il nostro programma Designed for Families richiede che gli sviluppatori rispettino requisiti specifici che vanno ben oltre le norme standard di Google Play. Se un'app risulterà violare le nostre policy, prenderemo provvedimenti. Apprezziamo sempre il lavoro che i ricercatori svolgono nel contribuire a rendere l'ecosistema di Android più sicuro", lo dice un portavoce di Google a proposito dello studio riportato dal Washington Post e condotto su 6.000 applicazioni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA