Dopo Cambridge Analytica sale hashtag #DeleteFacebook

E #WheresZuck chiede al n.1 della società intervento pubblico

ROMA - Dopo il polverone su Cambridge Analytica, la società accusata di aver raccolto le informazioni di 50 milioni di utenti Facebook e di averle usate a fini elettorali, si sta diffondendo su Twitter l'hashtag #DeleteFacebook con cui gli utenti esprimono il disappunto per l'uso irresponsabile dei loro dati.

Alcuni di loro raccontano di aver già cancellato i loro profili da tempo. E fioriscono sulla rete anche i consigli e le indicazioni sulle procedure da seguire per cancellarsi dal social network in poche mosse.

Parallelemente all'hashtag #DeleteFacebook emerge anche #WheresZuck, che in qualche modo richiama Mark Zuckerberg ad un intervento pubblico in un momento così critico per la società che ha fondato. Attualmente il numero 1 di Menlo Park non si è esposto, né ha rilasciato dichiarazioni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA