Talent Garden con Google Entrepreneurs

Obiettivo formare e connettere start up di tutto il mondo

MILANO - Talent Garden, la piattaforma europea per i talenti del digitale, entra a far parte del network internazionale di Google for Entrepreneurs, la divisione di Google dedicata a formare e connettere gli imprenditori innovativi e le startup di tutto il mondo. L'obiettivo della partnership - presentata oggi a Milano - è quello di abilitare un processo virtuoso di internazionalizzazione attraverso i programmi di Google for Entrepreneurs, network internazionale che conta più di 50 organizzazioni con una presenza in oltre 135 Paesi, da Seul a San Francisco.
    Google e Talent Garden - spiegano i promotori - intendono mettere a disposizione delle oltre 8.000 startup sul territorio un punto di riferimento dove trovare, confrontare e far crescere le proprie idee in un contesto di eccellenza.
    Oltre ad accedere ai programmi di scambio, formazione e condivisione, come Blackbox Connect - un bootcamp in Silicon Valley con sessioni di mentorship. e incontri con gli investitori - i membri di Talent Garden Milano Calabiana riceveranno uno speciale Passaporto di Google for Entrepreneurs, che permetterà loro di lavorare e incontrare altre startup nelle decine di organizzazioni partner nel mondo. L'iniziativa è stata annunciata al Talent Garden Milano Calabiana col sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Maria Elena Boschi, e l'assessore alla Trasformazione digitale e Servizi civici del Comune di Milano, Roberta Cocco. A illustrarla sono stati Davide Dattoli, ceo di Talent Garden, Fabio Vaccarono, managing director di Google Italy, e David Grunwald, global head of partnerships di Google for Entrepreneurs. "Siamo orgogliosi di poter offrire anche in Italia le opportunità di crescita di Google for Entrepreneurs" ha osservato David Grunwald, senior manager di Google for Entrepreneurs in Europa, Medio Oriente e Africa.

 "Milano - ha detto - vanta una forte comunità di startup ed è con grande piacere che accogliamo Talent Garden e il mondo dell'imprenditoria innovativa italiana nel nostro network internazionale". "Siamo nati nel 2011 a Brescia - ha spiegato invece Davide Dattoli, ceo di Talent Garden - dalla necessità di creare uno spazio di lavoro che accogliesse imprenditori e innovatori e oggi i 1500 membri di Talent Garden - tra startup, freelance e aziende - hanno a disposizione 18 campus in tutta Europa. Siamo molto soddisfatti di questa partnership perché ci permette di offrire nuove opportunità al nostro network e di accrescere ulteriormente la nostra dimensione internazionale".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA