Usa, una emoji per sostenere i Dreamers

Punta a sensibilizzare sulla protezione dei giovani clandestini

ROMA - Una emoji personalizzata per sostenere i Dreamers, cioè gli 800mila giovani immigrati illegali arrivati in Usa da bambini, che grazie al programma Deferred Action for Childhood Arrivals (Daca) di Barack Obama, ora messo in discussione da Donald Trump, possono studiare e lavorare senza lo spettro dell'espulsione. A crearla è l'agenzia pubblicitaria multiculturale GoDiversity, nell'ambito della campagna #DreamersWeAreWithYou che chiede al Congresso di proteggere questi ragazzi.

L'emoji, con una faccina sorridente e il corpo avvolto nella bandiera a stelle e strisce, punta a sensibilizzare l'opinione pubblica e a mostrare supporto ai giovani clandestini e alle loro famiglie attraverso i social. Per questo è possibile personalizzare l'immagine del profilo di Facebook aggiungendo il pittogramma.

In difesa dei Dreamers negli ultimi mesi si sono schierati centinaia di imprenditori e amministratori delegati delle più importanti compagnie americane tra cui Apple, Google, Facebook, Microsoft, Starbucks e General Motors. Una richiesta di tutela è arrivata anche dai vescovi statunitensi. Persino Ivanka Trump nei giorni scorsi ha auspicato una "soluzione a lungo termine".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA